Ucraina

Grazie alla collaborazione con il nostro partner locale Detsjkj Fond, dal 1994 lavoriamo nella regione di Chernigov – una fra le più colpite dalle conseguenze della tragica esplosione nucleare di Chernobyl del 26 aprile 1986 – a tutela del diritto alla salute e allo studio.

Ospitalità terapeutica

Dal 1994 il Gruppo Pro-Infanzia di Les Cultures organizza ogni anno due soggiorni terapeutici per bambini e ragazzi dai 7 ai 14 anni provenienti dalle aree contaminate dal disastro della centrale nucleare di Chernobyl. I bambini, nel periodo di permanenza in Italia, partecipano alla vita quotidiana della famiglia, alle attività di animazione organizzate dall’Associazione e sono assistiti dagli accompagnatori – tutor loro connazionali.
Si tratta di un’intensa esperienza di scambio reciproco che porta con sé la possibilità e la speranza della decontaminazione dal Cesio, una sostanza mortale che si accumula nel sangue di chi vive nella zona di Chernobyl e che può essere ridotta anche del 50% con soggiorni in aree non contaminate.

Per informazioni e per aderire al progetto, contattaci.

Sostegno ai profughi ucraini 

Dal 2014, anno dello scoppio del conflitto in Ucraina, due volte l’anno lanciamo una campagna di raccolta di materiale umanitario da inviare al nostro partner locale a Chernigov. I prodotti donati (cibo, vestiti, prodotti per l’igiene…) vengono poi distribuiti alle diverse persone che a causa del conflitto hanno perso la casa, il lavoro, e i propri effetti personali.

Attraverso le ultime iniziative, sono stati raccolti e inviati circa 400 kg di materiale.